Il bacio dell'Arcano V, il Papa

Aggiornato il: nov 17

Gesto terreno e sacrale al tempo stesso, il bacio è un’adesione da spirito a spirito. La sua casa è la bocca, cavità che accoglie - e da cui fuoriesce - il soffio vitale. In questo articolo scopri il "bacio”dell’Arcano V, il Papa.

Secondo San Bernardo, l’uomo si trova nel mezzo di un bacio tra il Padre e il Figlio. Attraverso questo bacio, che è lo Spirito Santo, l’Uomo s’unisce a Dio ed è cosi deificato.


Che sia romantico, sensuale o affettuoso, il bacio ha sempre la stessa funzione: condividere informazioni, scambiarsi dati.

- video tratto dal libro Nostos, Archetipi Narratori

E se fosse il Papa, Arcano V del Tarot, a darti un bacio? Quali messaggi, quali segreti sarebbe pronto a condividere?

Ecco una serie di coppie alchemiche: scegli quella che ti ispira di più

e scopri quale messaggio porta il bacio del Papa!


1. Il bacio alchemico con l'Imperatrice

L’Imperatrice è una donna giovane e creativa, intellettualmente, emotivamente e materialmente. Il suo regno è lo spazio. Il Papa è un uomo maturo e spirituale, il suo regno è il tempo. Siamo qui davanti ad un esempio tipico di unione degli opposti : l’Imperatrice prova per il Papa un’ammirazione profonda, una devozione fervente. Il Papa accetta questi sentimenti in modo paterno e fa della sua devota un’allieva attenta, il cui amore quasi adolescenziale serve a rinvigorire la sua energia maschile.


Tuttavia, il Papa può perdersi in questa unione, sedotto dal fascino della sua giovane partner. Cosi facendo, egli dimentica la sua missione principale per dedicarsi “corpo e anima” ad una passione che lo brucerà. L’Imperatrice, consapevole del suo potere sessuale, smette di essere una discepola e esige, adesso, che la si idolatri...

Quale blasfemia per un Papa! Piano orizzontale e piano verticale si intersecano e si confondono, in un braccio di ferro tra poteri che non gioverà a nessuno dei due.

2. Il bacio alchemico con la Giustizia

Se esiste una perfezione femminile che il Papa può ammirare senza moderazione alcuna, ebbene questa sarebbe la Giustizia. L’incontro tra questi due Arcani è “voluto dal Cielo”, benedetto, immenso. La Giustizia rappresenta qui l’archetipo della Santa Madre Chiesa, l’autorità suprema per il Papa. Nonostante la sua lunga esperienza, la sua profonda spiritualità e saggezza, questo Papa è solo figlio e servitore al cospetto della Giustizia. Il bacio tra i due Arcani è più vicino alle leggi del “mito”, che a quelle della realtà.


Tra i due esiste un rispetto profondo, una benedizione reciproca. L’ambizione della Giustizia è elevare l’umanità, portarla al “giusto” equilibrio tra la sua condizione mortale e la sua natura divina. Il Papa è colui che applica le norme del Legislatore, trasmette un verità materiale nel Mondo.

In questa unione, la parte femminile (impersonata dalla Giustizia), trova nella parte maschile (il Papa) il suo alleato ideale. Il maschile trova nel femminile la sua più alta motivazione. Questo tipo di incontro dura quanto l’Eterno.

3. Il bacio alchemico con la Stella

In questa coppia esiste una grande comunicazione, forse la più completa, la più intensa, la più ricca tra tutte le comunicazioni possibili tra gli Arcani. Il Papa porta tutta la sua saggezza, la Stella offre la sua eterna giovinezza. Il Papa sfoggia costumi, vesti e paramenti sacri, la Stella si muove nella sua nudità. Il Sacro incontra la Natura. Il bacio tra i due è il rito di una religione animista. Tutte le cose, tutti i fenomeni, tutto l’esistente è pervaso da energia vivente.


Lo spirito del Papa si concretizza nella Stella, la materialità cosmica della Stella si spiritualizza nel Papa.


Il Papa, ponte spirituale, permette il legame tra cielo e terra, legame che “nasce sotto una buona Stella”. La Stella purifica tutto, è abbondante, è incontinente. Come in basso cosi’ in alto, come dentro cosi’ fuori. Insieme, questi Arcani effettuano un eccellente lavoro energetico, in perfetta simbiosi.

“Ricordati uomo che polvere sei e polvere ritornerai”. Si, ma polvere di stelle.


4. Il bacio alchemico con la Luna

Il Papa è davanti alla rappresentazione della Madre Cosmica, la Luna. Una padrona che esige infinite attenzioni.


Se la Luna è la rappresentazione archetipica della follia, allora il Papa potrebbe essere il terapeuta, il taumaturgo, il guaritore. L’amore vampirico della Luna gli chiederà ogni sforzo, ogni energia. Il Papa glielo lascerà fare, abbandonandosi con fede e gioia infinita a questo lavoro quasi “karmico”.


Il bacio tra il Papa e la Luna è poesia.


Il Papa può far finta di “essere matto” per avvicinarsi ai misteri della Luna. Nella notte oscura, la sola luce del disco lunare basterà ai due amanti per aprire le danze. Viaggi nell’inconscio.

Vuoi scoprire un altro bacio psicomagico?

Leggi NOSTOS, Archetipi Narratori


Il bacio dell'Arcano II, la Papessa


Il bacio dell'Arcano IV, l'Imperatore


Il bacio dell'Arcano XVIII, La Luna


Il bacio dell'Arcano III, l'Imperatrice


Il bacio dell'Arcano VII, il Carro


Il bacio dell'Arcano XVII e VIII, la Stella e la Giustizia

Se l'articolo ti è piaciuto lascia un ❤️ in basso a destra

Continua il tuo viaggio

in compagnia degli Arcani Maggiori


#tarot #arcanimaggiori #arcano #amore #bacio #archetipi #tarocchi

Per ricevere tutti gli aggiornamenti

È permessa la libera divulgazione degli articoli di questo sito web e blog esclusivamente per fini non commerciali

e solamente a patto di menzionare “Poesia & Psicomagia” come fonte.

© 2019 Elisabetta Giuliani - Poesia & Psicomagia - poesia.psicomagia@gmail.com

Informativa sulla privacy Wix / Informativa sulla privacy del sito poesiaepsicomagia.online ai sensi del GDPR-Regolamento Ue 2016/679