Tarocchi psicomagici: l'Imperatrice. Creatività, forza vitale

L'Imperatrice, Arcano III dei Tarocchi, è una giovane donna di aspetto regale, seduta serena sul trono e dallo sguardo impassibile. La tradizione divinatoria attribuisce all'Imperatrice i valori di abbondanza, intelligenza e fecondità. Ma anche di vanità e vuoto sentimentale.


Dopo il Bagatto, che ci racconta la diversità del Mondo nella sua unità, e la Papessa che ci invita a penetrarne i misteri, l’Imperatrice è l’archetipo dell’intelligenza sovrana, la forza motrice, l’Afrodite Urania dei Greci - ovvero la dea dell’amore celeste, che offre ogni benedizione.


L’imperatrice è seduta sul trono, dritta davanti a noi, ma il suo sguardo è chiamato altrove, verso la parte destra della carta. E ricordo che tutto ciò che ha a che fare con il lato destro rimanda ai concetti di attività, azione, pensiero consapevole, futuro, energia maschile. Mentre ciò che è collocato a sinistra racconta la ricettività, la passività, il pensiero inconscio, il passato, l’energia femminile.