Il bacio dell'Arcano XVII e VIII, la Stella e la Giustizia

Aggiornato il: ago 26

Gesto terreno e sacrale al tempo stesso, il bacio è un’adesione da spirito a spirito. La sua casa è la bocca, cavità che accoglie - e da cui fuoriesce - il soffio vitale. In questo articolo scopri il "bacio”dell’Arcano XVII e VIII, la Stella e la Giustizia.


Secondo San Bernardo, l’uomo si trova nel mezzo di un bacio tra il Padre e il Figlio. Attraverso questo bacio, che è lo Spirito Santo, l’Uomo s’unisce a Dio ed è cosi deificato.


Che sia romantico, sensuale o affettuoso, il bacio ha sempre la stessa funzione: condividere informazioni, scambiarsi dati.

E se fossero la Stella e la Giustizia, Arcano XVII e VIII del Tarot, a darti un bacio? Quali messaggi, quali segreti sarebbero pronte a condividere?

Ecco una serie di coppie alchemiche: scegli quella che ti ispira di più

e scopri quale messaggio porta il bacio della Stella o della Giustizia!


1. Il bacio alchemico tra la Stella e l'Eremita


L’Eremita ha abbandonato i vizi, come i piaceri, della vita terrena per vivere in solitudine e adesso trova nella Natura, la sua dolce compagna rappresentata dalla Stella una casa e un rifugio.


Il femminile qui incarna il legame primitivo, puro e incontaminato con il Cosmo. Il maschile, rappresentato dall’Eremita, è invece la forza dell’esperienza, la saggezza che viene dal confronto costante con se stessi.


Cosi, la Stella trova nell’Eremita una persona in grado di aggiungere alla sua azione naturale e spontanea tutte le qualità di una mente meta-razionale. Il Saggio aiuta il Fanciullo a diventare grande.

Se hai scelto questo bacio e sei una donna, potresti cercare nel tuo partner un sostituto alla figura paterna. Se sei un uomo, nel gioco delle parti che è la vostra relazione, potresti essere tu il padre “protettore” e lei una Lolita intrigante capace di alimentare ogni tua fantasia.

2. Il bacio alchemico tra la Stella e il Sole

La Stella ha nostalgia del Cielo, della perfezione del cosmo.Questa nostalgia è dissolta non appena quest'Arcano incontra il Sole, il Padre Cosmico. Ottava stella, gialla e rossa, l’arcano del Sole si presenta con un volto umano caloroso.


Come un padre amorevole, il Sole riempie il cuore della nostalgica Stella con tutta la sua luce e il suo calore. Il “fiume” vitale che scorre tra i due è denso, energico, vibrante. E’ incontro tra due astri, è voluto dalle stelle.


Tuttavia, i due devono aprirsi maggiormente al Mondo, regalare tutta l’energia vitale all’Umanità. Questa è la loro missione.


Se cosi non fosse, il Sole e la Stella, divenuti una coppia quasi “incestuosa” potrebbero implodere in Big Bang stellare, lasciando dietro di loro il ricordo di un amore inutile, egoista, disdicevole.

Il loro bacio è un abbraccio infinito.

3. Il bacio alchemico tra la Giustizia e l'Eremita

Equilibrio. Equilibrio dell’anima, della carne, della mente, del cuore.


La Giustizia è la perfezione dell’equilibrio. Niente da aggiungere. Niente da togliere. L’Eremita, dal canto suo, rappresenta una crisi, la fine di un ciclo. Una persona “in scompenso” che ha bisogno di mettere in ordine le idee.


Quando l’uno arriva nella vita dell’altro, si assiste a una vera e propria catarsi reciproca.


La Giustizia è la “donna riparatrice”, colei che viene a “guarire” il maschile, a prepararlo per l’arrivo del grande amore, che è prima di tutto un amore per se stessi. L’Eremita invece, rappresenta per la Giustizia, il test, la prova da superare per passare a un livello superiore di Coscienza.


In presenza dell’Eremita, la Giustizia s’umanizza, s’addolcisce, smette di essere completamente cieca dinnanzi alle sofferenze altrui.

Il loro bacio è un contratto sociale.

4. Il bacio alchemico tra la Giustizia e il Sole

Ogni giudice che emette una sentenza, che distribuisce elogi, che assegna un premio o stabilisce una punizione è soggetto a commettere degli errori.

Puo' perdere il “lume” della ragione e a lasciarsi trascinare dai suoi impulsi nell’oscurità di scelte arbitrarie e corrotte.


Giudicare è una responsabilità immensa.

Per questo, la Giustizia ha bisogno della sicurezza che le trasmette il Sole.


In questo tipo di coppia, il femminile rancoroso e vendicativo trova nel maschile un valido Maestro, capace di bilanciare le sue pulsioni e guidare le sue azioni. Amorevole e fiduciosa, la Giustizia offre al Sole tutto ciò che possiede. Il Sole, grazie alla sua fedele compagna, può operare nel bene, realizzare grandi cambiamenti, “bonificare” la relazione.

Possono nascere conflitti se il Sole dovesse decidere di prendere maggiore spazio nella coppia e relegare la Giustizia a un ruolo subalterno e servile. Perdendo la sua dimensione e il suo potere, la Giustizia diventa una donna-fantasma, l’ombra di se stessa. In questa coppia, nessuno dei due accetta di essere ciò che è.

Scopri un altro bacio psicomagico

Leggi NOSTOS, Archetipi Narratori


Il bacio dell'Arcano II, la Papessa


Il bacio dell'Arcano III, l'Imperatrice


Il bacio dell'Arcano IV, l'Imperatore


Il bacio dell'Arcano VII, il Papa


Il bacio dell'Arcano VII, il Carro


Il bacio dell'Arcano XVIII, la Luna


#tarot #arcanimaggiori #arcano #amore #bacio #archetipi #tarocchi

143 visualizzazioni

Per ricevere tutti gli aggiornamenti

È permessa la libera divulgazione degli articoli di questo sito web e blog esclusivamente per fini non commerciali

e solamente a patto di menzionare “Poesia & Psicomagia” come fonte.

© 2019 Elisabetta Giuliani - Poesia & Psicomagia - poesia.psicomagia@gmail.com

Informativa sulla privacy Wix

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now