Ecco i 12 archetipi femminili. Qual è il tuo?

La personalità di ogni donna presenta molteplici sfaccettature, tratti distintivi che possono passare da un estremo all’altro e che è bene conoscere...

Se sei un amante della letteratura, della psicologia o della mitologia greca potresti già aver sentito parlare di “archetipi” femminili e del loro significato. Comparando e analizzando la maggior parte dei miti, delle storie e dei racconti giunti fino a noi, gli studiosi hanno potuto idetificare ben 12 “modelli” archetipali dell’universo femminile.


Il concetto di #archetipo risale a tempi remoti. In greco antico, la parola archetipo deriva dalla combinazione del verbo archô (ἄρχω), che significa “iniziare” ma anche “ordinare” e del suffisso typos(τύπος), che vuol dire 'impronta', 'marchio', 'esemplare'.


L’archetipo è dunque il 'modello originale' dal quale deriva tutto il resto: persone, oggetti, concetti...


Secondo Carl Gustav Jung, pioniere della psicologia del profondo, il nostro inconscio contiene già alla nascita delle impostazioni psichiche innate, quasi sicuramente dovute al tipo di sistema nervoso caratteristico del genere umano, trasmesse in modo ereditario.

L'inconscio collettivo, per Jung, è quindi costituito sostanzialmente da schemi di base universali, impersonali, innati, ereditari. In una parola, dagli archetipi.