Tarocchi psicomagici: il Mondo. Sei il tuo capolavoro.

Aggiornato il: nov 19

Il Mondo è l'Arcano Maggiore n°21 del Tarot. La lama rappresenta una giovane donna nuda, quasi intenta ad un passo di danza, "protetta" da una ghirlanda ovale di foglie intrecciate. Ai quattro angoli della scena vediamo un angelo, un toro, un leone e un'aquila. La donna stringe una bacchetta nella mano sinistra, mentre nella destra regge un'ampolla. Qualunque sia il campo d'azione cui si riferisce - amore, lavoro, denaro o salute - questo Arcano Maggiore è legato, secondo la cartomanzia tradizionale, all'idea di un successo duraturo, la vittoria sugli ostacoli.



Ultima carta del Tarot, Il Mondo, ventunesimo Arcano Maggiore, simboleggia il compimento ultimo, l’evoluzione completa, dato che la costruzione stessa del Tarot è organizzata in ternari o settenari che danno valore 21.


Ricordo che qui si parla della serie di Arcani numerati, ovvero quelli che vanno dal Bagatto (Arcano I) al Mondo (Arcano XXI), escludendo quindi il Matto, l’Arcano senza numero.


Ma cosa significa, esattamente, questo numero? Ebbene, il Tarot sembra voler condurci verso una sintesi, l’insieme di tutto cio’ che è reale e manifesto. Il numero ventuno rappresenta proprio questo, una forza creatrice permanente.


In altre parole, un Mondo creatore di mondi.

Osserva adesso la posizione della gambe del personaggio centrale, ancora una volta una figura androgina... a cosa ti fa pensare? Ebbene si, questo "incrociare le gambe" è lo stesso che abbiamo visto nell’Imperatore e nell’Appeso, tutti Arcani Maggiori che hanno a che fare con il controllo oppure lo sprigionamento delle energie.



Le quattro figure agli angoli della carta - un toro color carne, un leone d’oro, un’aquila e un angelo - sono i simboli dei quattro evangelisti, secondo la visione di Ezechiele.


Ma queste figure fanno allusione anche ai quattro elementi: il toro per la terra, il leone per il fuoco, l’aquila per l’aria e l’angelo l’acqua. Oppure ai quattro segni zodiacali fissi: Toro, Toro, Leone, Acquario e Scorpione.


Dal punto di vista esoterico, potremmo avanzare anche un’altra interpretazione:

il toro è il solo elemento a non avere un’aureola ad essere interamente color carne. Nel Tarot, questo è il colore dell’Uomo, base e punto di partenza di qualsiasi percorso spirituale. Parafrasando, potremmo quindi dire che è toro rappresenta il primo stadio di un lungo viaggio. E' l'iniziato che non ha ancora incontrato il Bagatto, il Minotauro prigioniero del suo labirinto.


Il leone, invece, è giallo oro. Un colore solare, certo più evoluto, ma non completo. L'aureola del leone è, infatti, color carne... Ci troviamo ancora in un mondo duale, composto di materia e spirito. L’umano domina l’animale, e la materia è in via di spiritualizzazione.


L’aquila, nell’angolo superiore destro, è lo stadio successivo. E’ gialla oro come il leone, ma le sue ali sono blu, proprio come quelle di Cupido nell’Arcano VI, l'Innamorato e del Diavolo, Arcano XV. Sono ali di forze occulte, forze dell’anima che possono diventare virtuose o tossiche a seconda dell’uso che facciamo. Qui, l’aureola rossa illumina la strada e ci guida, poiche essa simboleggia lo spirito che domina i bassi istinti.


E infine l’angelo, vestito di blu e di bianco, con le ali rosse come la sua aureola e che addiruttura oltrepassa il riquadro della lama stessa.


Ci troviamo al cospetto dello Spirito, della volontà libera e assoluta, motore di ogni azione, di ogni evoluzione.

Possiamo quindi dedurre che questo numero 21 simboleggi la totalità dell’uomo e del Mondo, un mondo che non smette di essere co-creato. Non è un caso che la mandorla di fiori e fogli entro cui si trova il personaggio principale riprendra la geometria sacra della vescica piscis.


La Vescica Piscis (detta anche Mandorla Mistica) è un simbolo semplice ma dalla grande forza evocativa e simbolica che accompagna la spiritualità umana da millenni. Nella sua forma di base, essa consiste in due archi uniti ai due estremi della parte concava, a formare la classica foggia della mandorla.




Questo simbolo ha una radice indoeuropea antichissima, legata alla Dea Madre. Si tratta della vulva della Madre Terra: la mandorla infatti è un chiarissimo richiamo al Femminino Sacro, ai concetti di unione degli opposti, di Yin e Yang.



Le polarità intersecantisi generano il divino figlio della Madre Terra, ossia l’Uomo: un essere superiore in grado di sviluppare dentro di sé l’illuminazione spirituale.

Parole chiave

Sogno d'amore, compimento di una missione, fidanzamento, vita eterna, grande realizzazione, certezza, fertilità, trovare un posto nel mondo, guadagni, Zodiaco, carisma, influenza sociale, innovazione, resistenza ai cambiamenti, unione protetta, destino.


E se il Mondo ti parlasse...

Sei capace di cose incredibili, di miracoli. Lo sai da sempre e non ci hai mai creduto.

Hai invece passato la vita aspettando che passi la tempesta, che arrivi il colpo di fortuna. Anche questo lo sai da sempre: sei tu la tempesta, tu la tua fortuna.

Hai creato il Mondo che ha creato te.

Dentro ci sta tutto: gli appuntamenti mancati e l’arrivo della primavera. Ci sta la notte lunga senza fine e i tuoi viaggi. Ci sta la pelle che beve la pioggia, la pelle che incontra, che parla l’amore. Ci stanno le rughe sagge sul viso, la strada del tempo.

Questo Mondo è il tuo capolavoro.

Non hai sbagliato nulla, non hai dimenticato niente. Ogni cosa superflua è stata essenziale.

In ogni inciampo, in ogni piega di questa creazione c’è la tua scrittura onnisciente. Sei tu l’autore di tutte le digressioni; ogni monologo interiore è un manifesto per questo Mondo.

Una poetica dell’incanto.

- Tratto da Nostos, Archetipi Narratori

Nuova edizione, disponibile adesso su Amazon a 15 euro.

Perché i Tarocchi ci attraggono cosi tanto?

Scopri il messaggio del Mondo, Arcano XXI

Leggi Nostos, Archetipi Narratori

#tarot #arcanimaggiori #arcano #tarocchi #psicomagia #poesia #nostos #nostos_archetipinarratori #archetipi #leggediattrazione #cartomanzia

È permessa la libera divulgazione degli articoli di questo sito web e blog esclusivamente per fini non commerciali

e solamente a patto di menzionare “Poesia & Psicomagia” come fonte.

© 2019 Elisabetta Giuliani - Poesia & Psicomagia - poesia.psicomagia@gmail.com

Informativa sulla privacy Wix / Informativa sulla privacy del sito poesiaepsicomagia.online ai sensi del GDPR-Regolamento Ue 2016/679