Tarocchi psicomagici: il Bagatto. Iniziare e scegliere

Il Bagatto è un giovane artista, forse un artigiano (o un iniziato!), che con la mano sinistra impugna una bacchetta, mentre con la destra indica tutti gli "attrezzi" del mestiere. Questi ultimi ricordano i 4 semi degli arcani minori: una coppa, una moneta, una spada e un bastone. La tradizione divinatoria associa questo arcano all'abilità e all'inganno, ma anche all'adattabilità, alle potenzialità, alla trasformazione.

Per uno strano paradosso, ad aprire le danze, o meglio la danza dei 22 Arcani Maggiori, è proprio un giocoliere, una sorta illusionista, di Mago… il Bagatto è, infatti, il creatore di un gesto che inganna, da una parte e che dall’altra diverte.


La mano sinistra che regge la bacchetta è tesa verso l’alto, a significare la necessaria evoluzione spirituale della materia. Mentre la mano destra, quella che tiene una monetina, si dirige verso il basso, direi proprio verso gli organi genitali del personaggio : è lo spirito che si fa carne, che si materializza.