[VIDEO] Le 8 dimensioni spirituali della poesia

La poesia aiuta a vivere o è la vita che aiuta a scrivere poesia? In questo video esploriamo le 8 "dimensioni" spirituali che la pratica della poesia può aprire in ciascuno di noi.

1. COGLI L’ATTIMO

Sono tante le definizioni che si sono date ai poeti. Quella che mi piace di più, e che si riferisce in particolar mondo a chi scrive haiku, è cacciatore di farfalle.

I poeti avanzano nella vita, con il loro retino, lo sguardo verso il cielo, pronti a catturare qualcosa di impalpabile, e fragilissimo.


Scrivere poesia affina i nostri sensi. E' un invito a catturare ciò che palpita nel presente.


2. ACCORGITI DEL REALE

Fare poesia non è solo collezionare istanti di bellezza, ma imparare a accorgersi delle cose. Fare attenzione al reale.


E’ cominciare a mettere insieme tante piccole intuizioni, tanti frammenti di verità. Proprio come accade per il "risveglio spirituale".