Festa di Ganesha, distruttore degli ostacoli

Ogni anno, alla fine dell'estate, Parigi si tinge di mille colori per celebrare la "Festa di Ganesha"... In esclusiva per voi, ecco alcune immagini e curiosità sull'evento dedicato al Dio-Elefante.

A fine agosto si svolge a Parigi la celebre "Festa di Ganesha", un evento tanto atteso dalla comunità indù stabilitasi nella Ville Lumières.


Organizzata ogni anno dal Tempio di Sri Manicka Vinayakar Alayam, questa festività è data in onore di Ganesha, divinità dalla testa di elefante, e riunisce le comunità tamoul dell'India e dello Sri Lanka, nel quartiere di La Chapelle a Parigi.


Figlio di Shiva, una delle tre divinità maggiori dell’induismo, e di Parvati, Ganesha è il dio della saggezza e della prosperità, letteralemente "colui che rimuove gli ostacoli". E' quindi una della divinità più rispettate e venerate di tutta l’India. Molte danze sacre sono dedicate al Dio-Elefante, come la danza Odissi. Ganesha ha anche una mudra in suo onore!


La leggenda narra che Shiva, di ritorno da un lungo viaggio, scoprì sua moglie in compagnia di un ragazzo sconosciuto e non potendo immaginare che si trattasse di suo figlio, cresciuto durante la sua lunga assenza, lo fece decapitare.


Parvati disperata obbligo' Shiva a riparare all’errore sostituendo la testa del figlio con quella del primo essere vivente che si presento' ai suoi occhi, ovvero un elefante.


Riproposta a Parigi dal 1996 ad oggi, la Festa di Ganesha stupisce sempre per la complessità dei suoi riti e delle sue cerimonie, ma soprattutto per la generosità dei fedeli.