Lezioni di Chiromanzia - 4. Rascette e linee minori

Anche le linee minori ci raccontano molte cose sulla nostra personalità complessa, considerate un vero e proprio specchio delle esperienze di vita, passate e future. Contrariamente alle linee maggiori, però, queste linee secondarie sono più rare e incostanti, poiché non si trovano in tutte le mani.


Tra le più emblematiche vi sono le rascette, dette anche braccialetti. Si tratta di tre o quattro linee orizzontali presenti sul polso. Ogni linea corrisponde a trent’anni di esistenza; contandole, è possibile predire la durata della vita di una persona...


La linea di Mercurio nasce solitamente alla base del palmo e si dirige sul monte omonimo. La sua presenza è considerata di cattivo auspicio, annuncia disordini dell’equilibrio psico-fisico.


La linea dell’Intuizione, detta anche “linea di Iside”è molto più rara. Chi la possiede è dotato di uno spiccato sesto senso, in grado di predire gli eventi-anche solo a livello subliminale -e di leggere i pensieri altrui. La linea parte dal monte della Luna e termina sul monte di Mercurio, curvandosi appena. Se alla sua base c’è un’isola, la persona svilupperà una tendenza al sonnambulismo. Se si riscontra, invece, una stella al suo apice, la persona otterrà grande successo nella vita grazie alle sue doti personali.



La linea di Nettuno o “Via Lasciva” è collocata tra la linea di Mercurio e il monte della Luna. La linea può scendere verso il polso, oppure partire dalla linea della Vita. Si tratta di un segno cui bisogna prestare molta attenzione: la linea di Nettuno rende più facilmente dipendenti da alcol, droghe, tabacco e caffeina.


Continuiamo il nostro viaggio tra le linee secondarie con la linea di Apollo che è piuttosto corta e si trova sul monte omonimo. Strettamente collegata alla realizzazione personale, questa linea conferisce una forte passione per l’arte e le cose belle, ma anche talento naturale da investire con successo in qualsiasi settore creativo. E’ uno dei segni più fortunati della mano.


La linea di Marte ci parla sempre di un alleato, visibile o invisibile. Collocata parallelamente alla linea della Vita, sembra quasi “raffozzarla”, sostenendola nei momenti più critici. Alcune tradizioni chiromantiche, infatti, vedono nella linea di Marte la presenza di qualcuno che ci accompagnerà per un lungo tratto della nostra vita.



Per concludere, aggiungerei alle linee secondarie il cosiddetto cinto di Giove, conosciuto anche come “anello di Salomone”. Questa linea parte tra medio e indice, circondandone la base quasi a disegnare un anello. Chi lo possiede ha un forte interesse per l’occulto e ottiene grandi successi nel campo dell’educazione e della ricerca.


Si tratta di un segno fortunato che porta autorevolezza, sagacia e anche una certa arte della parola, capace di guarire e incantare. Detto anche “segno del Maestro”, il cinto di Giove è spesso visibile nelle mani di scrittori, psichiatri e guru spirituali.



Articoli correlati:

Lezioni di Chiromanzia - 1. La Forma della Mano

Lezioni di Chiromanzia - 2. I monti

Lezioni di Chiromanzia - 4. Rascette e linee minori

Lezioni di Chiromanzia - 5. Stelle, croci, isole ad altri segni particolari

Prendi questa mano, Poesie chiromantiche

Se l'articolo ti è piaciuto lascia un ❤️in fondo a destra

PRENDI QUESTA MANO, Poesie chiromantiche

Disponibile su Amazon o scrivendo a poesia.psicomagia@gmail.com

(spedizioni in tutta Europa)


31 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti