Lezioni di Chiromanzia - 1. La forma della mano

Aggiornato il: 3 giorni fa

L’origine dell’arte chiromantica si perde nella notte dei tempi. Ne parlano già le Sacre Scritture, più precisamente il libro di Giobbe: “nella mano di ogni uomo Dio pone un segno, affinché ognuno conosca le opere sue.”

Quali segreti, quali grandi rivelazioni nasconde il palmo della tua mano? Iniziamo oggi con la prima lezione di Chiromanzia: la forma della mano.


La tua mano ha una forma unica, un assetto globale che rivela tante cose. Prova a misurare, ad esempio, la grandezza del palmo, dal polso fino alla base delle dita.


La Chiromanzia classica utilizza questo primo parametro per distinguere quattro forme della mano, ciascuna rivelatrice di tratti caratteriali ben precisi, legati agli elementi primari: aria, acqua, terra e fuoco.


Il volto, i gesti, i movimenti, gli atteggiamenti del corpo, cose tutte che ci sono largite dall’alto. [...] La Fisiognomia, la Metoposcopia e la Chiromanzia si basano su tali immagini segni e aspetti e predicono le cose future non come cause, ma come effetti provenienti da una stessa origine. E quantunque simili divinazioni si compiano a mezzo delle cose inferiori e più deboli, tuttavia non si devono disprezzare o rifiutare i loro responsi, quando non derivano dalla superstizione ma dalla concordanza armonica di tutte le parti del corpo.

- Agrippa, DE OCCULTA PHILOSOPHIA


La mano "Aria"

La mano “Aria” presenta il palmo quadrato, con molte linee chiare e ben definite. La lunghezza delle dita è maggiore rispetto a quella del palmo, le nocche sono sporgenti e i pollici bassi. Se la tua mano corrisponde a queste descrizioni, sei una persona dal temperamento vivace, arguto e molto loquace. A seconda dei casi, puoi apparire freddo o superficiale, forse anche un po’ troppo stravagante e anticonvenzionale. Sei a tuo agio con tutto ciò che è legato alle operazioni mentali, all’intelletto e all’astrazione, anche se la tua capacità di concentrazione è spesso bassa.



La mano "Acqua"

La mano “Acqua” ha il palmo ovale, di una lunghezza uguale a quella delle dita, che sono flessibili e affosolate, di forma conica. E’ la mano dall’aspetto più elegante e asciutto, contraddistingue le persone creative, dotate di una spiccata intuizione e di facoltà quasi medianiche. Emotività, introversione, sensibilità e lunaticità sono luci e ombre di questa mano, tipica degli artisti e degli inguaribili romantici.



La mano "Terra"

Anche nella mano “Terra”, la lunghezza del palmo è uguale a quella delle dita che, in generale, sono massicce e tonde con pelle ruvida e rossastra. Questa mano appartiene a persone solide, tradizionaliste e dotate di grande energia, di un’infaticabile resilienza. A volte, possono mostrarsi testarde e troppo legate alle cose materiali. Questa mano racconta di persone pragmatiche e tenaci, con i piedi per terra, coerenti, affidabili e molto responsabili.



La mano "Fuoco"

Per finire, la mano “Fuoco” è quella che presenta dita corte e un palmo quadrato. Qui le linee sono molto marcate e ben numerose, rivelano un temperamento dinamico, forse anche un po’ impulsivo, sempre alla ricerca di nuovi stimoli e avventure. Questa mano appartiene alle persone entusiaste e coraggiose, che agiscono prima di riflettere, spesso sprecando molte energie. E’ una mano mossa da grandi slanci d’ottimismo, ma che può anche apparire egoista e insensibile.



E tu, che "mano" hai?

Se l'articolo ti è piaciuto lascia un ❤️in fondo a destra

Scopri il nuovo libro

PRENDI QUESTA MANO, Poesie chiromantiche

Disponibile su Amazon e in libreria online (spedizioni in tutta Europa)


42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

È permessa la libera divulgazione degli articoli di questo sito web e blog esclusivamente per fini non commerciali

e solamente a patto di menzionare “Poesia & Psicomagia” come fonte.

© 2019 Elisabetta Giuliani - Poesia & Psicomagia - poesia.psicomagia@gmail.com

Informativa sulla privacy Wix / Informativa sulla privacy del sito poesiaepsicomagia.online ai sensi del GDPR-Regolamento Ue 2016/679