Lezioni di Chiromanzia - 1. La forma della mano

L’origine dell’arte chiromantica si perde nella notte dei tempi. Ne parlano già le Sacre Scritture, più precisamente il libro di Giobbe: “nella mano di ogni uomo Dio pone un segno, affinché ognuno conosca le opere sue.”

Quali segreti, quali grandi rivelazioni nasconde il palmo della tua mano? Iniziamo oggi con la prima lezione di Chiromanzia: la forma della mano.


La tua mano ha una forma unica, un assetto globale che rivela tante cose. Prova a misurare, ad esempio, la grandezza del palmo, dal polso fino alla base delle dita.


La Chiromanzia classica utilizza questo primo parametro per distinguere quattro forme della mano, ciascuna rivelatrice di tratti caratteriali ben precisi, legati agli elementi primari: aria, acqua, terra e fuoco.


Il volto, i gesti, i movimenti, gli atteggiamenti del corpo, cose tutte che ci sono largite dall’alto. [...] La Fisiognomia, la Metoposcopia e la Chiromanzia si basano su tali immagini segni e aspetti e predicono le cose future non come cause, ma come effetti provenienti da una stessa origine. E quantunque simili divinazioni si compiano a mezzo delle cose inferiori e più deboli, tuttavia non si devono disprezzare o rifiutare i loro responsi, quando non derivano dalla superstizione ma dalla concordanza armonica di tutte le parti del corpo.

- Agrippa, DE OCCULTA PHILOSOPHIA


La mano "Aria"