EDDA: esplorazioni magiche della poesia mitologica norrena.

L'anno scorso, a dicembre, mi trovavo a Reykjavík per condurre alcune ricerche sulle pratiche magiche del Nord d'Europa. E' cosi che ho incontrato Svan, la mia guida islandese, la prima persona a parlarmi di Edda. Un testo, o meglio due testi di lingua norrena, scritti proprio in Islanda durante il XIII secolo. Edda racconta la mitologia poetica di un popolo affascinante, immerso in una Natura tanto magica quanto estrema...


Esistono diverse teorie riguardanti l'origine della parola #Edda: secondo una di queste, la parola sarebbe un sinonimo di Rígsþula, un termine che appare nei due testi e che significa "antenata".


Un'altra teoria - quella che preferisco! - afferma che Edda derivi da óðr , ovvero "poesia"...


Edda si divide in due parti: l'Edda poetica, e L'Edda in prosa. La prima, conosciuta anche come Sæmundar Edda o Elder Edda, è una raccolta di poemi sulla mitologia norrena. La seconda, conosciuta anche come Edda di Snorri o Edda recente, è una sorta di manuale e contiene anche molte storie e leggende mitologiche. Fu scritta dallo scrittore e storico islandese Snorri Sturluson intorno al 1220.