Capire la Psicomagia. Intervista a Alejandro Jodorowsky.

Aggiornato il: 4 ott 2019

Lo scopo della psicomagia è quello di tirarci fuori dalle "gabbie mentali" che abbiamo ereditato dalla nostra famiglia, dalla società o dalla nostra cultura.


L'obiettivo? Evitare di ripetere i problemi vissuti dai nostri antenati, rompendo il circolo vizioso in cui siamo bloccati. Scoprite la psicomagia in questa intervista a Alejandro Jodorowsky.

Secondo Alejandro Jodorowsky, autore del libro Manuale di psicomagia. Consigli per guarire la tua vita, la psicomagia non è altro che una forma di terapia ultra avanzata.


Si tratta di una risposta concreta alla psicoanalisi. La #psicomagia propone di curare qualcosa attraverso atti che parlano direttamente all’inconscio. Usa tutta la tradizione sciamanica e la simbologia #esoterica, ma senza superstizione.


Un atto psicomagico assomiglia a dare "un amoroso calcio nel sedere alla realtà", un impulso che interrompe l’immobilità in cui viviamo e fa iniziare una danza.


Psicomagia, un’arte per guarire.

Ecco il trailer del nuovo film-documentario di Alejandro Jodorowsky

Scoprite i principi di base della psicomagia in questa intervista a Alejandro Jodorowsky, tratta da Plano Sin Fin.



1. Che cosa significa guarire?

Guarire è diventare se stessi, arrivare alla bellezza…


2. Non capisco il significato di “essere se stessi.” Non lo siamo già?

In generale, noi siamo quello che la nostra famiglia, la nostra società e la cultura hanno voluto che fossimo.
Siamo scollegati dalla nostra essenza, da ciò che potremmo definire come il nostro “essere essenziale.”

3. Che cosa capiremo collegandoci con il nostro “essere essenziale”?

Se ho un nodo sadomasochista, ad esempio, sarò guarito quando la mia violenza si porrà al servizio degli altri e si trasformerà in qualcosa di utile. Ad esempio, io diventerò un grande chirurgo.

4. Quando possiamo considerare una persona completamente guarita?

Più che guarita, entra in uno stato di #guarigione permanente. Smette di ripetere gli stessi sintomi più e più volte, lascia la nevrosi della ripetizione.

5. Quali sintomi si verificano quando iniziamo un processo di guarigione?

Subito l’albero genealogico reagisce allo squilibrio e ci incolpa, ci fa sentire che gli apparteniamo e protesta in infiniti modi.

6. Che cos’è un albero genealogico sano?

Un albero sano è quello che produce frutti eccellenti, anche se i suoi rami sono intrecciati e il loro aspetto è brutto.
Per guarire dobbiamo lasciare alle spalle la vecchia pelle, lasciando la nostra vecchia identità, che ci ha dato il nostro albero, assegnandoci missioni malsane.
Senti che sei guarito se sei libero dalla paura, dalla rabbia, dai sensi di colpa. Libero da vergogna, odio, critiche, disprezzo di sé, frustrazione, invidia, gelosia…

7. In cosa consiste esattamente la psicomagia?

La psicomagia è un acceleratore di guarigione e un atto psicomagico è un intervento chirurgico per la psiche.
Un contratto simbolico tra psicomago e consultante. Per funzionare, deve sempre essere applicato con precisione, senza saltare nessun passo.

8. Quali ingredienti usa questa terapia?

La psicomagia usa la danza, la poesia, la pittura, la musica, ma anche la scultura, la cucina, l'aromaterapia, la simbolica dei tarocchi, ecc. Non ho cercato di creare un’arte terapeutica, ma una terapia artistica.
I guaritori utilizzano quello che io chiamo “#trappola #sacra”. Affinché si realizzi un miracolo, è necessario che il consultante creda che possa avvenire il miracolo.
Mentre la mente razionale vive in un bunker senza fede, lo stregone, con un gioco di prestigio, gli mostra un falso miracolo. Il consultante si meraviglia e trasforma l'illusione in realtà.
E' sempre possibile aprire la porta al mondo magico che è la verità.

9. Come potremmo definire un atto psicomagico?

Un atto psicomagico è un'emanazione simbolica contenente le chiavi della soluzione del trauma da curare.
È l’unica “lingua” parlata nel regno dell’inconscio, dove nidifica il conflitto. La parola e la ragione non hanno potere perché non risuonano con i ricettori dell’inconscio.
Con questo, l'unico linguaggio possibile è la metafora.

10. Qual è il modo in cui questi atti sono progettati?

Le chiavi simboliche di un atto arrivano allo psicomago dopo aver analizzato il consultante, comunicando da inconscio a inconscio.
È possibile ascoltare la sua storia, leggergli i Tarocchi, creare il suo albero genealogico...
Uno psicomago è un #artista che lavora con guarigione e intuizione, un terapeuta che usa per curare, senza superstizione o inganno, tecniche di magia.

#Jodorowsky #psicomagia #magia #guarigione #terapia #curare #tarocchi #arte #guarire


Per ricevere tutti gli aggiornamenti

È permessa la libera divulgazione degli articoli di questo sito web e blog esclusivamente per fini non commerciali

e solamente a patto di menzionare “Poesia & Psicomagia” come fonte.

© 2019 Elisabetta Giuliani - Poesia & Psicomagia - poesia.psicomagia@gmail.com