A casa, come nel Tempio di Salomone

Credevo di conoscere bene la mia casa, e invece non è cosi. Di sicuro, in questi giorni di confinamento forzato l'avrò girata e rigirata di sana pianta più volte. Come tutti voi, credo. Ma non potevo lontanamente immaginare che, un bel giorno, proprio la mia casa mi avrebbe offerto un'esperienza... quasi mistica! Ve la racconto qui.

Quella mattina, al mio risveglio, avevo male dappertutto. Non so perché, ma questa cosa mi capita spesso. Tutti mi dicono che probabilmente dormo in una cattiva posizione, ma io preferisco pensare che i miei Sogni, a volte, si trasformino in dei veri e propri scontri corpo-a-corpo: draghi sputafuoco, leoni dorati e amanti appassionati... sono tante le avventure che mi tolgono il riposo.

Fatto sta che quella mattina mi sentivo davvero a pezzi e senza energia. E’ una sensazione ricorrente da quando è iniziata la pandemia COVID-19. Quindi, ho pensato bene di preparami un bel bagno caldo, per cominciare la mia giornata nel modo più soft possibile. Ho aperto il rubinetto della vasca e lasciato scorrere l’acqua a lungo, finché non è diventata bollentissima. Poi, con un gesto distratto della mano, ci ho spolverato dentro un po’ di sali profumati...


Fumi e profumi esalavano tranquilli dalla mia vasca quando, ad un tratto, ho visto i primi raggi del Sole attraversare la finestra principale e disegnare sul pavimento un vero e proprio mosaico luminoso.

Istintivamente, ho avuto voglia di “entrare” a piedi nudi in quel disegno di luce. Pochi istanti dopo, e con grande meraviglia, ho sentito una specie di formicolio farsi strada in tutto il mio corpo, come se il calore del Sole mi avesse completamente avvolta, insomma, dalla punta dei piedi fino alla testa.